Procedure per accedere alla programmazione dei contributi

Per i Comuni sedi di porti e approdi marittimi e fluviali con finalità turistica di cui alla L.R. 19/76 e s.m.

Soggetti destinatari

  • Comuni sede di Porti d’interesse comunale o regionale a finalità turistica ricreativa
  • Comuni sede di approdi marittimi e/o fluviali a finalità turistica ricreativa

Tipologie interventi ammessi

  1. la costruzione delle opere, degli impianti e delle attrezzature interessanti i porti regionali nonché studi, ricerche e progettazioni relative alle opere, agli impianti ed alle attrezzature dei porti medesimi;
  2. la concessione di contributi in capitale ai Comuni o loro Consorzi, per la costruzione di opere e l'effettuazione di studi e ricerche corrispondenti a quelle di cui al precedente punto 1. nei porti comunali, nei porti ed approdi turistici e nei porti ed approdi fluviali;
  3. la manutenzione ordinaria e straordinaria, a proprio totale carico, delle opere, impianti ed attrezzature di cui alla precedente lettera a), compreso il mantenimento di idonei fondali anche alle imboccature, nei porti regionali;
  4. l'acquisto, la manutenzione e la riparazione di mezzi effosori e di servizio;
  5. l'illuminazione e la fornitura di energia elettrica al servizio degli impianti portuali e la pulizia degli ambiti portuali, compresa la cura dei segnalamenti ottici per la navigazione e della segnaletica stradale nonché del verde pubblico, a proprio totale carico, nei porti regionali;
  6. la concessione di contributi per il mantenimento di idonei fondali nei porti ed approdi comunali.

Cronologia per presentazione proposte da programmare

  • I Comuni inviano alla Regione entro la fine di Febbraio i progetti Preliminari/Esecutivi/Definitivi  da inserire nella programmazione complete di elaborati e relazioni tecniche;
  • La Regione entro Maggio elabora il programma degli interventi sulla base delle risorse disponibili.

Documentazione necessaria per impegno e liquidazione di interventi programmati

Ai fini del PROVVEDIMENTO regionale di CONCESSIONE ed IMPEGNO di SPESA del finanziamento il beneficiario deve fornire nel rispetto del D.Lgs. n.118/2011ss.mm.ii. :

  • Delibera dell'Ente di approvazione del Progetto, contenete l'indicazione dei mezzi di copertura finanziaria dell'intero costo dell'opera ammessa al finanziamento regionale.
  • Elaborati tecnici del Progetto Esecutivo .
  • Cronoprogramma che attesti l'esigibilità della spesa entro l'anno in corso.

Per i successivi PROVVEDIMENTI di erogazione del finanziamento, in ottemperanza a quanto dispone l'art. 14 della L.R. n. 29 del 12 dicembre 1985, il beneficiario deve fornire la seguente documentazione.

Per l'erogazione dei SAL (Stati d'Avanzamento Lavori):

  • Atto di affidamento.
  • Stato Avanzamento Lavori, relativo Certificato di pagamento, Fattura e Atto di liquidazione.

Per l'erogazione relativa al Saldo finale:

  • Stato Finale Lavori, Fattura , Certificato di Regolare Esecuzione o Collaudo, Delibera, del beneficiario, di approvazione del suddetto Certificato con liquidazione del residuo credito all'impresa esecutrice .

Per quanto attiene la rendicontazione delle spese relative a Spese Tecniche, incentivi di progettazione ed a eventuali lavori/acquisti eseguiti con le somme a disposizione, previste nel quadro economico, tutte queste dovranno essere accompagnate da:

  • Fattura , Atto di liquidazione e mandato di pagamento.

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/11/05 11:25:00 GMT+2 ultima modifica 2017-01-09T14:46:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina