Ostelli e rifugi

Cosa fa la Regione

La Regione emana le norme sui requisiti minimi e sulle modalità di esercizio dell’attività.

Gli ostelli, i rifugi alpini e anche la nuova forma di rifugio, il rifugio escursionistico, sono gestiti da enti pubblici o associazioni senza scopo di lucro. La gestione da parte di altri operatori privati è consentita previa convenzione col Comune che regolamenta le tariffe e le condizioni di esercizio dell’attività.
Per intraprendere l’attività occorre presentare al Comune dove è ubicata la struttura  di inizio attività (Scia); il modello è da richiedere al Comune stesso. Occorre inoltre comunicare alla Regione i dati sulla consistenza ricettiva e sul movimento dei clienti.

La Regione ha approvato i marchi per connotare le attività di ostello, rifugio alpino e rifugio escursionistico in Emilia Romagna.

A chi rivolgersi

Per l'apertura di un ostello

Rivolgersi allo sportello unico del comune in cui è ubicato
Collegamento ai Suap dei comuni per fare la scia on line o chiedere informazioni

Per la comunicazione del movimento dei clienti e dei dati sulla consistenza ricettiva
Servizio statistica della Regione Emilia-Romagna - Contatti per singolo capoluogo di provincia

 Per quesiti sulla normativa regionale da parte dei Comuni
Servizio turismo,  commercio e sport

Gabriella Mancini
tel. 051.527.3375
gabriella.mancini@regione.emilia-romagna.it

Gabriella Brunello
tel. 051.527.3488
gabriella.brunello@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/04/12 14:50:00 GMT+2 ultima modifica 2019-04-11T17:14:15+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina