Associazionismo e cooperazione creditizia

Cosa fa la Regione

La Regione nell'ambito degli interventi per la valorizzazione e la qualificazione delle imprese del settore del commercio e dei servizi di cui alla Legge regionale 41/97 concorre allo sviluppo di cooperative di garanzia e di consorzi fidi e di credito mediante:

  • la concessione di contributi destinati alla formazione o alla integrazione dei fondi rischi e del patrimonio di garanzia al fine di fornire ai propri soci garanzie per l'accesso al sistema creditizio di cui all’art. 6
  • il conferimento di contributi finalizzati alla assegnazione di contributi in conto interessi attualizzati riguardanti i finanziamenti assistiti dalle garanzie di cui alla lett. a) di cui all’ art. 7

Tutte le imprese esercenti il commercio al dettaglio, all'ingrosso, anche su aree pubbliche, esercenti la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande e dei servizi, aventi sede legale e operativa in Emilia Romagna e un numero di addetti non superiore a quaranta, possono beneficiare dei contributi in conto interessi assegnati dalle cooperative di garanzia, riguardanti i finanziamenti assistiti da garanzie prestate dalle stesse, per l'acquisizione, la costruzione, il rinnovo, la trasformazione e l'ampliamento dei locali adibiti o da adibire all'esercizio dell'attività d'impresa e l'acquisizione delle relative aree nonché per l'acquisizione, il rinnovo e l'ampliamento delle attrezzature, ivi compresi i mezzi di trasporto ad uso esterno od interno.

A chi rivolgersi

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/04/02 11:05:00 GMT+2 ultima modifica 2019-04-01T09:55:27+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina