Turismo, riaperti i termini del bando a sostegno delle agenzie viaggio

Raddoppiano i contributi: previsti incentivi una tantum a fondo perduto fino a 5mila euro

Sono stati riaperti i termini del bando per sostenere le agenzie viaggio dell'Emilia-Romagna, con il raddoppio, fino a 5mila euro, delle risorse disponibili per le imprese.
La nuova delibera prevede di portare da mille a duemila euro il contributo per le agenzie online, da duemila a quattromila quello per le agenzie aperte al pubblico e un aumento fino a un massimo di cinquemila euro di contributo per quelle iscritte nell’elenco delle Agenzie sicure, che si caratterizzano per l’elevato livello di organizzazione e affidabilità dei servizi offerti.

Le imprese che avevano già presentato domanda entro i termini fissati dal bando aperto a luglio 2020 non devono modificare nulla e beneficeranno dei nuovi parametri finanziari.

Grazie alla decisione di riaprire i termini temporali del bando fino al 9 novembre 2020 e aumentare la dotazione finanziaria fino a 1,7 milioni di euro, dagli 1,3 milioni di euro precedenti, la Regione Emilia-Romagna allarga la platea di chi può chiedere il contributo, per aiutare imprese e lavoratori che hanno visto crollare il proprio giro d’affari.

“Interveniamo con una misura di carattere straordinario - ha sottolineato l’assessore regionale al Turismo e Commercio, Andrea Corsini - a sostegno di un comparto messo a dura prova dai passati mesi di emergenza e dall’attuale situazione che certamente blocca i flussi turistici. Le agenzie di viaggio sono un anello fondamentale al servizio dell’industria turistica dell’Emilia-Romagna e, dopo i provvedimenti di carattere generale varati nei mesi scorsi per garantire liquidità anche alle imprese del settore turistico-alberghiero con la creazione di un fondo da 10 milioni di euro, ora si tratta di dare un ulteriore aiuto a un settore che vede impegnate numerose persone e risorse e che gioca un ruolo fondamentale per l’attrattività turistica della nostra regione”.

Il bando

Per partecipare al bando le agenzie di viaggio, a prescindere dalla forma giuridica, devono aver accusato tra il 1° marzo e il 31 maggio 2020 un calo di fatturato pari o superiore al 30% rispetto allo stesso periodo del 2019, essere iscritte al registro delle imprese delle Camere di commercio e avere almeno una sede aperta al pubblico sul territorio regionale o un’unità locale nel caso di agenzie on line.

Le domande di contributo fino alle ore 13 del 9 novembre 2020, esclusivamente per via telematica, attraverso l’applicazione web Sfinge 2020.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/11/05 21:44:59 GMT+1 ultima modifica 2020-11-05T21:44:59+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina