Modena punta a diventare la AI Valley, si parte con la formazione avanzata

Seconda edizione per il corso advanced schools in intelligenza artificiale finanziato dalla Regione

Formazione di eccellenza nell’ambito dell’Intelligenza Artificiale. È in corso fino al 14 settembre 2022 la seconda edizione di un percorso formativo intensivo gratuito Deep learning, vision and language for industry per sviluppare nuove competenze grazie all’Intelligenza Artificiale.

Il corso, vede impegnati una cinquantina di partecipanti come la prima edizione di febbraio, è organizzato dall'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e interamente finanziato dalla Regione Emilia-Romagna per portare a Modena e in Emilia-Romagna alcuni fra i migliori talenti laureati in ingegneria dell’informazione e industriale, in informatica, fisica, matematica, statistica, in scienze economiche e per sviluppare nuove competenze grazie all'Intelligenza Artificiale. Alle lezioni seguirà  il 13 settembre l’evento di networking e recruiting company meetings dedicato alle imprese della Regione.

Il progetto prevede la collaborazione tra tre atenei: l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, l’Università degli Studi di Bologna e l’Università degli Studi di Ferrara. Fondazione Democenter, Formindustria e Demetra sono partner del progetto e collaborano alle attività di confronto e scambio oltre che alla diffusione dei risultati dell’intero percorso.

"Questo corso affronta questioni rilevanti e di grande interesse: l'intelligenza artificiale è senza dubbio un tema strategico per il mondo accademico e della ricerca ma anche una grande opportunità di crescita per l’intero sistema regionale e nazionale. – dichiara il rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia Carlo Adolfo Porro – La sfida è quella di immaginare, in una prospettiva internazionale, proposte e offerte nuove che possano da un lato renderci attrattivi alle aziende che vogliono investire nel nostro territorio e dall'altro evitare la fuga all'estero dei numerosi professionisti e professioniste che gli atenei formano. Siamo certi che un lavoro congiunto su questi temi porterà ad ottimi risultati".

"Grazie all’impegno e all’investimento di questi anni, l’intelligenza artificiale costituisce uno degli assi portanti del nostro sistema di ricerca ed è punto di riferimento non solo nazionale. – specifica la professoressa Rita Cucchiara del dipartimento di ingegneria Enzo Ferrari dell'Università di Modena e Reggio -. Quello che certamente risulta carente è il capitale umano esperto in intelligenza artificiale che si mantenga radicato al territorio, fondamentale ora e assai richiesto da ogni tipologia di industria e necessario anche per la filiera dell'ICT e per il supporto e la creazione di nuove imprese. In base a queste considerazioni nasce la proposta del progetto Advanced Schools in AI dell'Emilia-Romagna, improntato sulla formazione di altissimo livello, con la strettissima collaborazione internazionale di esperti in diversi temi di AI, non per la sola adozione di prodotti esistenti ma anche per la produzione di innovative soluzioni di AI’.’

Insomma, il corso si inserisce in un progetto ambizioso: creare nel nostro territorio i presupposti per una futura “AI Valley” per la ricerca e sviluppo di soluzioni e sistemi avanzati di AI che possano creare una comunità sempre più forte nel nostro territorio, trovando un fertile ecosistema di formazione continua, ricerca ed occupazione.

La struttura del corso 

La School in AI: deep learning, vision and language for industry consiste in un percorso formativo intensivo composto di una prima settimana introduttiva e da una seconda settimana di potenziamento, seguito dalla realizzazione di un progetto sviluppato con il supporto dei docenti e tutor del corso. La settimana introduttiva ha lo scopo di fornire le conoscenze e competenze di base legate agli strumenti basilari del machine learning, del deep learning e delle loro applicazioni alla computer vision. Questa formazione di base consentirà ai neolaureati in discipline scientifiche di colmare eventuali lacune nella formazione ricevuta e ai professionisti di aggiornare le proprie professionalità per migliorare il sistema produttivo e aggiornare aspetti delle imprese che li vedono impiegati.

La settimana di potenziamento aprirà invece le porte alle più recenti tecniche informatiche grazie anche agli interventi di importanti docenti internazionali impegnati nella ricerca ai massimi livelli per ampliare la visione sul settore e attrarre competenze già in possesso della formazione di base, desiderose di accelerare ulteriormente l’avanzamento tecnologico. Durante la scuola sono inoltre previste attività per creare le relazioni fra le persone che partecipano al corso e le imprese del territorio al fine di evidenziare le opportunità di ricerca, di crescita e di sviluppo che offre il tessuto imprenditoriale regionale.

Più informazioni sul corso al link

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/09/08 17:20:00 GMT+2 ultima modifica 2022-09-09T09:21:57+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina