La moda "made in Emilia-Romagna" in mostra a Dubai

Una selezione di marchi del settore fashion d esposti alle Galeries La Fayette di Dubai. SI guarda al Medio Oriente per ripartire

Dopo mesi di incertezza per il settore moda, i marchi emiliano-romagnoli iniziano a guardare finalmente al futuro. Grazie all’atto finale del progetto “Italian Fashion toward Dubai 2020”, dedicato alle Pmi dell’Emilia-Romagna, otto marchi della regione hanno potuto esporre, dal 23 al 26 marrzo, i propri prodotti made in Italy nella prestigiosa  Galeries Lafayette di Dubai.

È stata la prima missione in presenza all’estero dopo moltissimi mesi. Il progetto, promossa da Unioncamere Emilia-Romagna e co-finanziato dal sistema camerale e dalla Regione Emilia-Romagna, era partito nel 2019 ma dopo solo un anno ha dovuto fare i conti con la crisi devastante in termini di rapporti umani e commerciali portata dalla pandemia.

Tredici marchi dell’Emilia-Romagna sono stati coinvolti, con le collezioni Primavera/Estate 2021, nelle attività di promozione e comunicazione rivolte al mercato medio-orientale. Otto di questi hanno aderito all’evento promozionale “Showcase in Dubai” a Galeries Lafayette, inaugurato alla presenza di giornalisti, influencer, tv e media locali ed internazionali. Sono: le bolognesi Anthemis by Artico e A&A; Miamo by La Venenta soc coop socialeC.ALLAOrequo; le parmensi Labam e Joy Meribe by Modaf Designs; la forlivese M.P. di Rosanna Pellegrini

«La nostra fashion Valley punta ad essere protagonista nella ripartenza post pandemia. Una iniziativa come questa – sostiene Vincenzo Colla, assessore regionale allo Sviluppo economico e Lavoro – proietta il comparto verso l’Expo Dubai (ottobre 2021- marzo 2022), ma soprattutto verso il mercato degli Emirati Arabi Uniti, vero hub in Medio Oriente». Per Colla l’esposizione mondiale sarà «un trampolino per il riavvio degli scambi e delle relazioni internazionali in un’area a cui la Regione guarda con interesse».

«Ringraziamo Galeries Lafayette per aver messo in mostra la straordinaria qualità di tessuti, abbigliamento, artigianalità e capacità italiana»,  sottolinea Claudio Pasini, segretario generale di Unioncamere Emilia-Romagna.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/04/01 15:16:47 GMT+2 ultima modifica 2021-04-01T15:16:47+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina