Nella montagna parmense al via la cooperativa di comunità: emporio, bar, centro servizi, vetrina della Riserva biosfera MAB Unesco

A Monchio delle Corti un'occasione di rilancio dell'economia locale

A Rigoso, piccolo paese della montagna parmigiana, nel mese di aprile 2020 - in piena emergenza Covid-19 - ha aperto la cooperativa di comunità Corte di Rigoso: un punto di riferimento per i 30 abitanti stabili del paese, che diventano 350 durante il periodo estivo. L'iniziativa è nata per favorire la rinascita del paese, che sarà prossimamente centro di riferimento della riserva naturalistica Mab Unesco dell’Appennino. Rigoso grazie alla cooperativa avrà un emporio, un centro di servizi per gli abitanti e di informazioni turistiche, vetrina dei prodotti tipici dei territori tra Lunigiana e l’appennino tra Parma e Reggio Emilia.

All'inizio la cooperativa locale, aperta a tutte le persone che condividono la vita comunitaria di Rigoso e Aneta, gestirà il bar e il negozio di alimentari, le priorità per la socialità e le necessità concrete degli abitanti. Tra i progetti in cantiere ci sono attività di produzione e vendita dei prodotti tipici, guide ambientali e turistiche, ospitalità turistica, servizi di trasporto dedicati ad anziani come prontobus per servizi ambulatoriali e farmacia, coltivazione e vendita prodotti locali, sviluppando un progetto di attrattività in collaborazione con le Istituzioni, gli Enti parco e i Gal i gruppi di azione locale per la valorizzazione del territorio.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/07 16:13:28 GMT+2 ultima modifica 2020-07-07T16:13:28+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina