Saga Coffee, parte l’iter per la vendita a Tecnostamp Triulzi in partnership con Minifaber

Colla: “Siamo di fronte a imprenditori pronti a investire, anche in settori innovativi dell’economia circolare. Disponibili ad accompagnare il percorso”

"Si apre una nuova fase per la Saga Coffee, con imprenditori seri e disponibili a un progetto di reindustrializzazione”.  Così l’assessore regionale allo Sviluppo economico Vincenzo Colla, a conclusione dell’incontro svoltosi in Regione Emilia-Romagna sulla vertenza Saga Coffee.

È già stato siglato un pre-accordo tra l’azienda proprietaria Evoca e il gruppo Tecnostamp Triulzi in partnership con Minifaber Spa di Bergamo, in vista di un’intesa definitiva, per fornire una base su cui costruire un nuovo progetto industriale.

L’avvio di un percorso tra le aziende coinvolte e i sindacati è stato sancito alla presenza dell’assessore regionale allo Sviluppo economico e Lavoro, Vincenzo Colla, del sindaco di Bologna Matteo Lepore, del sindaco di Gaggio Montano Stefano Pucci, dell’amministratore delegato del Gruppo Evoca/Saga, Andrea Zocchi, dell’amministratore delegato di Tecnostamp Triulzi Group, Alessandro Triulzi, del presidente di Minifaber spa, Raffaello Melocchi, di rappresentanti di Confindustria Emilia e dei sindacati Fiom Cgil, Fim Cisl e della Rsu.

Gli imprenditori hanno annunciato l’intenzione mantenere il sito di Gaggio Montano e di riqualificarlo, anche tenendo conto della sfida green col riciclaggio a fine vita dei prodotti, attraverso investimenti in nuovi macchinari e una formazione specifica dei lavoratori per quanto riguarda le fasi di produzione delle materie plastiche. Per la lavorazione della lamiera, le competenze e i macchinari già presenti nel sito consentirebbero una rapida ripartenza delle produzioni. Gli imprenditori si sono resi disponibili a incontrare le organizzazioni sindacali per specificare ulteriormente il proprio piano industriale.

“È un percorso serio - ha commentato l’assessore allo sviluppo economico, Vincenzo Colla-. C’è la disponibilità di due grandi gruppi a investire e reindustrializzare il sito di Gaggio. Come Istituzioni siamo pronti ad accompagnare tale percorso”. 

Le organizzazioni sindacali hanno chiesto di conoscere nei dettagli il progetto industriale e le relative garanzie occupazionali.

L’assessore ha concluso l’incontro riconvocando il tavolo per il prossimo 11 gennaio e ha invitato il Gruppo Evoca e le Organizzazioni sindacali a utilizzare tutto il tempo disponibile per approfondire e definire le condizioni necessarie ad accompagnare il processo di reindustrializzazione dei nuovi imprenditori e, contestualmente, per attivare tutte le garanzie che tutelino le lavoratrici e i lavoratori della Saga Coffee.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/12/16 22:18:28 GMT+1 ultima modifica 2021-12-16T22:18:28+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina