Il lavoro al centro: i centri per l’impiego diventano centri di comunità

Una riforma per cogliere tutte le opportunità del Pnrr, dare centralità al lavoro e non lasciare indietro nessuno. Questi gli obiettivi del Piano di potenziamento dei Centri per l’impiego e delle politiche attive del lavoro della Regione Emilia-Romagna

Devi accettare i cookie di youtube per vedere questo contenuto.

Chiudi questo pop-up e abilitali dalla pagina Privacy del sito alla voce Gestisci i cookie di questo sito.

Un grande investimento sulle politiche attive per il lavoro per non lasciare indietro nessuno,  potenziando competenze, moltiplicando opportunità di impiego e auto impiego e avvicinando lavoratori e imprese. Questi gli obiettivi del Piano di potenziamento dei Centri per l’impiego e delle politiche attive del lavoro della Regione Emilia-Romagna. Previsti  76 milioni di euro per rinnovare i Centri per l’impiego, 50 milioni per i sistemi informativi e le reti di comunicazione, 26,2 milioni per ampliare l'organico. Risorse  per una riforma che punta anche ad un maggiore coinvolgimento di istituzioni e privati. Ne parliamo con Paola Cicognani, Direttore Agenzia Regionale per il Lavoro.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/03/11 18:01:20 GMT+2 ultima modifica 2022-03-11T18:01:20+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina