lunedì 24.04.2017
caricamento meteo
Sections

Industria artigianato cooperazione servizi

Consulta per la cooperazione


Cosa fa la Regione

La Regione ha istituito la Consulta della cooperazione (decreto del presidente della Giunta n.252/2006) perché perseguisse le attività indicate nella legge regionale n.6/2006.

È composta dal Presidente della Regione, o da un suo delegato, che la presiede, da sei rappresentanti delle Associazioni di cooperative più rappresentative sul territorio regionale, da tre esperti designati dalla Giunta.

La Consulta della Cooperazione esprime pareri alla Giunta sullo sviluppo della cooperazione e sulle politiche economiche e sociali che coinvolgono la cooperazione. In particolare la Consulta si esprime:

  • sul coinvolgimento della cooperazione nei programmi e progetti che possono trarre contributo dall'esperienza cooperativa;
  • su proposte di legge e regolamenti della Giunta o dell'Assemblea legislativa in materia di cooperazione;
  • sui possibili interventi per promuovere lo sviluppo delle relazioni tra la Regione, le Istituzioni locali e il sistema regionale della cooperazione.

 

A chi rivolgersi

Servizio Qualificazione delle imprese
Responsabile: Roberto Ricci Mingani
viale Aldo Moro, 44
40127 Bologna
tel: 051.527.6425
fax: 051.527.6533
industriapmi@regione.emilia-romagna.it
email certificata: industriapmi@postacert.regione.emilia-romagna.it

Per informazioni su bandi e agevolazioni
Sportello Imprese
dal lunedì al venerdì, dalle 9,30 alle 13
tel. 848.800.258 - chiamata a costo tariffa urbana, secondo il proprio piano tariffario
imprese@regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

Azioni sul documento
Pubblicato il 29/05/2013 — ultima modifica 11/08/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it