lunedì 23.07.2018
caricamento meteo
Sections

Fare impresa dopo il terremoto: ricostruzione, innovazione, comunità

A sei anni dal sisma in Emilia, convegno a Mirandola per fare il punto sulla reazione del tessuto produttivo

A seguito del sisma che nel 2012 ha gravemente colpito il territorio della pianura emiliana, sono stati prodotti, scambiati, raccolti documenti e materiali (cartacei, amministrativi, digitali, testuali, fotografici, video) che documentano le fasi dell’emergenza e della successiva ricostruzione, con migliaia di interviste, ricerche, articoli e pubblicazioni che rimangono a testimonianza dell’impatto del terremoto sul territorio ad alta concentrazione urbana e industriale: 58 comuni con circa 19.000 famiglie evacuate, oltre 4.000 insediamenti produttivi e 9.000 edifici misti colpiti, con danni stimati per oltre 13 miliardi di euro. La ricostruzione ha comportato uno sforzo collettivo eccezionale e una straordinaria capacità del sistema produttivo di reagire agli eventi. Nella consapevolezza che tale documentazione costituisca un importante patrimonio per la comunità in termini di testimonianza, elaborazione e trasmissione della memoria sociale e collettiva,  la Regione Emilia-Romagna, insieme al Comune di Mirandola, ha promosso la creazione del Centro Documentazione sisma 2012 quale luogo di raccolta, archiviazione, conservazione e diffusione dell’ immenso patrimonio di testimonianze che può inoltre costituire un interessante fonte di informazioni utili a coloro che per studi o a fronte di emergenze analoghe volessero approfondire  l’esperienza emiliana.

Nell’ambito del programma di costituzione del Centro documentazione sisma 2012, è stata programmata l’organizzazione di un ciclo triennale di convegni di approfondimento sui temi dell’impatto sul territorio dell’evento sismico. Il tema dell’incontro di quest’anno è la ricostruzione del sistema produttivo. Il 25 e 26 maggio 2018 a Mirandola professionisti, tecnici, rappresentanti del mondo imprenditoriale locale e nazionale si confronteranno sullo stato d’avanzamento della ricostruzione nonché sulle trasformazioni e le innovazioni che hanno modificato il sistema produttivo. Il pomeriggio del 25 Maggio, in modo particolare dedicato ai tecnici, con riconoscimento formativo degli ordini professionali, saranno affrontati gli aspetti della ricostruzione nei settori manifatturiero, agricolo, e del commercio e artigianato attraverso le testimonianze di imprenditori del territorio. La mattina del sabato 26 maggio sarà ainvece dedicata al futuro del territorio, oltre la ricostruzione con un confronto tra alti rappresentanti delle Istituzioni e pubbliche e private di livello europeo e nazionale.

Presentazioni e materiali

Iscrizione

L’iniziativa è inserita nei programmi formativi dell’Ordine degli Ingegneri, degli Architetti, del Collegio dei Geometri di Modena e dà diritto a crediti formativi. Per queste categorie l’iscrizione deve essere effettuata direttamente nei siti per la formazione dei rispettivi ordini:

Azioni sul documento
Pubblicato il 22/05/2018 — ultima modifica 29/05/2018
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it