Moratoria mutui per le imprese dell’Emilia-Romagna colpite dall’emergenza Covid-19

Delibera regionale estende i contenuti dell’Accordo per il credito 2019. Domande all’istituto di credito prescelto

Più ossigeno agli operatori economici in un periodo di notevole rallentamento degli scambi commerciali a causa dell'emergenza Coronavirus. La Giunta regionale ha approvato con la Delibera n. 188 del 16 marzo 2020 l'estensione, anche alle quote pubbliche di cofinanziamento, dei contenuti dell’Accordo per il credito 2019, siglato da Abi e dalle organizzazioni imprenditoriali e aggiornato il 7 marzo 2020.

Tutti i beneficiari di strumenti finanziari attivati dalla Regione potranno scegliere se aderire o meno alla moratoria e continuare a pagare quindi solo gli interessi dovuti. L’atto tiene conto che l'evolversi della situazione epidemiologica sul territorio nazionale e regionale sta avendo ripercussioni sulla redditività delle imprese e delle attività libero professionali.

La Regione aderisce all’accordo relativamente a tutti gli strumenti finanziari propri: dai fondi di prestito agevolato (contributi ex l.r. 40/02 e 41/97; i finanziamenti erogati attraverso i fondi Starter, Energia, Foncooper e Microcredito) ai finanziamenti sostenuti dai fondi di garanzia (come Eureca o Special-Er o i fondi per l’economia solidale).

Gli imprenditori che volessero chiedere la moratoria potranno presentare la domanda in modo snello direttamente all’istituto di credito prescelto, che dovrà rispondere entro 30 giorni.

Delibera di Giunta regionale n. 188 del 16 marzo 2020

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/03/20 11:22:00 GMT+2 ultima modifica 2020-04-01T13:15:42+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina