sabato 18.08.2018
caricamento meteo
Sections

Vertenza Tecnogas, incontro in Regione con proprietà e rappresentanti dei lavoratori

L’assessore Costi e il sindaco Bergamini: “Definire in tempi rapidi il piano di ricapitalizzazione”

“Una proposta concreta in tempi certi per definire il piano di ricapitalizzazione”. Lo chiedono i rappresentanti delle istituzioni all’azienda Tecno di Gualtieri (Re) dopo l’incontro che si è svolto il 15 maggio 2018 nella sede della Regione Emilia-Romagna tra i rappresentanti dell’impresa, Younes Zareipour, Serdar Saner e l’amministratore delegato Antonio Di Tommaso, e i rappresentanti dei lavoratori alla presenza dell’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi e del sindaco, Renzo Bergamini. Al centro dell’incontro i chiarimenti da parte dell’azienda sull’attuale composizione sociale della proprietà, su come intenda affrontare le difficoltà finanziarie e garantire la ricapitalizzazione necessaria per il sostegno a un piano industriale di rilancio della produzione, con la garanzia dell’attuale occupazione. L’incontro con le parti segue quelli separati realizzati con i rappresentanti sindacali e la proprietà, nei quali sono emerse le preoccupazioni dei lavoratori rispetto al futuro dell’azienda e le difficoltà finanziarie di quest’ultima.
“Condividiamo le preoccupazioni dei lavoratori - hanno dichiarato Costi e Bergamini -, che stanno facendo importanti sacrifici da tanto tempo, a cui si aggiungono quelle dei colleghi che hanno accettato precedentemente la mobilità e siamo consapevoli delle ricadute sull’indotto. Per queste ragioni chiediamo che vi sia una proposta concreta in tempi certi, in cui ruoli aziendali e risorse definite garantiscano la continuità aziendale della Tecno di Gualtieri e l’occupazione dei sui 300 dipendenti”. Le istituzioni, a conclusione dell’incontro, hanno sollecitato la proprietà a definire in tempi rapidi il piano di ricapitalizzazione, a fronte della disponibilità manifestata dal nuovo socio di investire nell’azienda, mettendo in campo tutte le azioni necessarie per garantire la continuità delle forniture in modo da non interrompere il ciclo produttivo. Hanno inoltre riconfermato alla proprietà, compreso il nuovo socio, la disponibilità a sostenere eventuali piani di sviluppo aziendale con gli strumenti dedicati delle istituzioni.

Azioni sul documento
Pubblicato il 22/05/2018 — ultima modifica 22/05/2018
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it