mercoledì 17.10.2018
caricamento meteo
Sections

Porti turistici, la Regione investe 640mila euro

Risorse a sei Comuni dell’Emilia-Romagna per gestione, manutenzione e messa in sicurezza

Nuove risorse per la gestione, la manutenzione e la messa in sicurezza dei porti regionali e degli approdi fluviali in sei comuni dell’Emilia-Romagna sono state messe a disposizione dalla Giunta regionale. La quota più consistente, complessivamente 540mila euro, resi disponibili in assestamento di bilancio, servirà a finanziare interventi urgenti nel porto regionale di Cattolica (Rn) e nell’approdo fluviale turistico di Boretto (Re) per scongiurare rischi di chiusura, danni alle imbarcazioni, all’attività ittica e al dipartimmo turistico (delibera 2142/2017). A questi fondi si aggiunge il contributo di 100mila euro (delibera 1931/2017) per le spese di illuminazione, la pulizia degli ambiti portuali - compresi i segnalamenti ottici per la navigazione e la segnaletica stradale - e il verde pubblico, nei porti regionali di Rimini, Cattolica, Cesenatico (Fc), Comacchio e Goro (Fe).
Queste nuove risorse permettono alla Regione di garantire la sicurezza dei nostri porti e si aggiungono ai 400mila euro già stanziati nel 2017 per interventi in diverse strutture. In parte contribuiscono a garantire la gestione e il funzionamento degli approdi e delle aree di pertinenza dei porti, mentre una quota rilevante del finanziamento consente di affrontare e risolvere le emergenze. L'obiettivo della Regione è migliorare sempre più l’accessibilità dei porti a beneficio del turismo e delle imprese ittiche che operano nel territorio. Complessivamente nel riminese ammontano a 562mila euro le risorse stanziate: per la gestione e il miglioramento delle strutture, il finanziamento è di circa 62mila euro ai porti turistici di Rimini (38.320 euro) e Cattolica (23.130 euro).  A Cattolica, inoltre, sono destinati i 500mila euro per le opere urgenti necessarie a realizzare il prolungamento del molo di levante in modo da facilitare la navigazione. Relativamente a questo intervento la Regione ha previsto di effettuare monitoraggi, preventivi e successivi alla realizzazione, sui litorali di Cattolica, Misano e Riccione. Anche a Boretto, nel reggiano, sono previsti lavori urgenti di dragaggio e manutenzione al fine di movimentare e asportare materiali sabbiosi nell’asta di navigazione fluviale per migliorare l’accessibilità e funzionalità della struttura, finanziati con 40mila euro. Nel ferrarese, ammontano a circa 20mila euro le risorse che andranno a sostenere le spese di illuminazione, pulizia, segnaletica e verde pubblico nei porti di Comacchio-Porto Garibaldi (12.160 euro) e Goro (7.250 euro). Infine, per la provincia di Forlì-Cesena il finanziamento regionale è di circa 20mila euro per le opere nel porto di Cesenatico (19.140 euro).

Le risorse già stanziate nel 2017

I provvedimenti approvati dalla Giunta completano il Programma di investimenti 2017 per i porti turistici della Regione Emilia-Romagna. Le risorse già assegnate alle strutture portuali per diversi tipi di interventi ammontano a circa 400mila euro. In provincia di Rimini sono andati complessivamente più di 250 mila euro per tre strutture: al porto turistico regionale di Cattolica 50mila euro per il dragaggio dei fondali del porto Canale e altrettanti a quello di Rimini per la pulizia dell’imboccatura del porto. Inoltre sono stati finanziati interventi per oltre 82mila euro di dragaggio dei fondali lato mare nel porto comunale di Bellaria-Igea Marina e di Riccione (70mila). A Cesenatico (Fc) con 100mila euro sono stati finanziati lavori di dragaggio e il conferimento in discarica del materiale. Infine, nel parmense, più di 38mila euro di investimenti della Regione hanno reso possibili le opere di dragaggio anche per l’approdo turistico fluviale di Torricella a Sissa-Trecasali.

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/01/2018 — ultima modifica 12/02/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it