domenica 24.03.2019
caricamento meteo
Sections

Il nuovo centro ricerche Enea nel cuore dell'Appennino

In località Brasimone nasce un polo scientifico e tecnologico di grande rilievo internazionale

Il 15 gennaio 2019 è in programma a Camugnano, in provincia di Bologna, la presentazione del Centro Ricerche Brasimone di Enea - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, un polo scientifico e tecnologico di grande rilievo internazionale, nato grazie al Protocollo d’intesa tra Regione Emilia-Romagna, Regione Toscana ed Enea, finalizzato a sostenere il rilancio e la valorizzazione del sito nell’Appennino tosco-emiliano.

La giornata dedicata alla cerimonia ufficiale di sottoscrizione del Protocollo inizierà alle 10.30. Parteciperanno il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, il presidente di Enea, Federico Testa e l’assessore della Regione Toscana, Stefano Ciuffo. La sottoscrizione sarà preceduta da una tavola rotonda su Le nuove prospettive di integrazione tra le attività del Centro Ricerche Brasimone e il territorio, a cui parteciperanno il sindaco della Città metropolitana di Bologna, Virginio Merola, il sindaco di Prato e presidente Anci Toscana, Matteo Biffoni, l’assessore regionale alle Attività produttive Palma Costi, il sindaco di Camugnano Marco Masinara, il sindaco di Castiglione dei Pepoli (Bo) Maurizio Fabbri e il sindaco di Vernio (Po) Giovanni Morganti. Moderatore dei lavori Aldo Pizzuto, direttore del Dipartimento fusione e tecnologie per la sicurezza nucleare dell’Enea.

I progetti che vedranno coinvolto il Centro Ricerche del Brasimone verteranno su un filone di grande interesse scientifico a livello internazionale come quello della fusione nucleare per la futura produzione di energia pulita e sostenibile e avranno un significativo impatto occupazionale e socio-economico nel territorio. Nel Centro vengono effettuate anche attività nei campi della radioprotezione fisica, del monitoraggio ambientale, della sicurezza e supporto logistico al Programma Nazionale di Ricerche in Antartide.

La struttura si trova sull’Appennino tosco-emiliano, a circa 60 km di distanza da Bologna e Firenze e rappresenta una importante realtà, non solo economica, per tutto il territorio circostante.

Programma dell'evento del 15 gennaio 2019

Azioni sul documento
Pubblicato il 27/12/2018 — ultima modifica 15/01/2019
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it