martedì 23.05.2017
caricamento meteo
Sections

Premio Economia verde, le aziende premiate da Legambiente

La quarta edizione dell'iniziativa si è conclusa a Bologna con una cerimonia, alla quale ha partecipato l'assessore Palma Costi

Un riconoscimento a sei aziende dell’Emilia-Romagna che si sono distinte per le politiche imprenditoriali a favore dell’ambiente: sono stati presentati nella sede regionale di Unioncamere a Bologna, il 12 marzo 2015, i vincitori della quarta edizione del Premio Economia verde Emilia-Romagna. L’iniziativa è stata organizzata da Legambiente Emilia-Romagna con i patrocini di Ervet, Aster, Unioncamere Emilia-Romagna e Osservatorio Green Economy.

La cerimonia ha preso il via con la proiezione dei video realizzati per presentare le imprese che hanno ottenuto il riconoscimento, quindi sono seguiti gli interventi dei relatori: l’assessore alle Attività produttive della Regione Emilia-Romagna Palma Costi, il presidente regionale di Legambiente Lorenzo Frattini, il vicepresidente di Unioncamere Emilia-Romagna Alberto Zambianchi, il segretario regionale della Cgil Vincenzo Colla, il responsabile dell’Unità di sviluppo sostenibile di Ervet Enrico Cancila e la professoressa dell’Università di Bologna Alessandra Bonoli.

Il premio agricoltura è stato assegnato all’azienda agricola Le Capre della Selva Romanesca (Mo) "per aver dimostrato di saper superare lo svantaggio economico dei territori montani coniugando il recupero di antiche tradizioni artigianali, la ricerca della qualità di prodotto e spirito imprenditoriale. L’azienda agricola è attiva nel campo dell’allevamento capre e nella produzione e trasformazione di latte caprino biologico in formaggi e yogurt biologici".

Florim Ceramiche (Mo) ha ricevuto il premio industria "per la continuità e la consistenza dell’impegno dedicato ad una maggiore sostenibilità dei processi industriali in un settore fortemente impattante, e per l’attenzione al riciclo nella creazione di nuovi prodotti. Nel processo di industrializzazione è stata dedicata un’attenzione scrupolosa all’ottimizzazione delle risorse e dell’energia, realizzata nel corso degli anni grazie a numerosi interventi green, sia attraverso la produzione di energia da fonti rinnovabili che con l’ottimizzazione dei processi produttivi".

Il premio servizi è andato a Executive Service (Bo) "per l’attenzione e l’impegno verso il problema dei consumi energetici generati da internet e dalle tecnologie ad esso collegate, e per le soluzioni aziendali messe in campo per rendere ecosostenibile la propria attività di “data center”. L’azienda ha dato vita nel 2013 ad un progetto di web farm chiamato “Hosting sostenibile", fondato sull’offerta di servizi di hosting ospitati in una struttura alimentata da energia solare in autoconsumo. In continuità con questa linea di lavoro, nel 2014 Executive Service ha voluto estendere il concetto di sostenibilità a tutta l’attività aziendale, con la costruzione di una nuova sede a Castel San Pietro Terme che costituisce il primo green data center di tutto il Sud Europa e mediterraneo a emissioni zero: 00GATE".

Ha ricevuto una menzione per le politiche d’impresa la Fabbrica Italiana Veicoli Elettrici (Bo) "per aver prodotto il primo ciclomotore elettrico alimentato a energia solare, e per aver attuato un piano di rilocalizzazione della produzione dalla Cina all’Italia". La menzione etica d’impresa è stata ottenuta da Pictor Società Cooperativa Sociale - Impresa Sociale (Bo) "per il lungo impegno dedicato alla valorizzazione e al reinserimento sociale delle persone con disagio psicologico nell’ambito di attività improntate alla salvaguardia dell’agricoltura tradizionale e biologica”. La menzione Gpp – Acquisti verdi è andata infine ad Ar-Co Chimica (Mo)"per la sostenibilità del cleaning professionale e l’offerta di prodotti idonei alla qualificazione ambientale nelle procedure pubbliche di appalto".

La giornata conclusiva dell’edizione 2014 del Premio Economia Verde Emilia-Romagna è stato anche l’occasione per presentare il documento di Legambiente “Ambiente e lavoro in Emilia-Romagna”.

Azioni sul documento
Pubblicato il 16/03/2015 — ultima modifica 15/04/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it