Internazionalizzazione

Accreditamento istituzionale

La Regione Emilia-Romagna caratterizza i Consorzi per l’Internazionalizzazione tramite un idoneo strumento di qualificazione costituito dall'accreditamento istituzionale

Cosa fa la Regione

logo accreditamentoLa Regione Emilia-Romagna intende caratterizzare i Consorzi per l’Internazionalizzazione attraverso un idoneo strumento di qualificazione costituito dall’accreditamento istituzionale, con lo scopo di:

  • promuovere un generale processo di miglioramento continuo della qualità dei servizi a supporto dell’internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese della Regione Emilia-Romagna
  • garantire l’affiancamento strutturato e continuativo alle MPMI regionali da parte di strutture qualificate e specializzate settorialmente
  • migliorare l’immagine del sistema produttivo regionale sui mercati internazionali
  • creare una rete di Consorzi per l’Internazionalizzazione specializzati settorialmente in grado di supportare l’Autorità Regionale nell’attuazione delle strategie in ambito di internazionalizzazione.

I Consorzi per l’Internazionalizzazione accreditati potranno beneficiare dei seguenti vantaggi competitivi:

  • accedere a contributi regionali annuali a fondo perduto (limitatamente alle risorse disponibili);
  • essere selezionati come partner specializzati della Regione Emilia Romagna per iniziative di internazionalizzazione;
  • essere inseriti nei programmi promozionali annuali e nelle iniziative regionali a maggior valore aggiunto

La Regione ha approvato con la Delibera di Giunta regionale 1026/2016 un percorso di accreditamento istituzionale dei consorzi per l'internazionaliazzione della regione Emilia-Romagna, secondo quanto disposto dal disciplinare parte integrante della stessa delibera.

L’accreditamento è finalizzato alla valutazione dell’efficienza, dell’efficacia e della sostenibilità delle attività consortili e costituisce requisito obbligatorio per beneficiare dei contributi regionali rivolti ai consorzi per l'internazionaliazzione.

Il disciplinare prodotto ha validità per tutti i Consorzi per l’Internazionalizzazione regionali, senza discriminazione e in possesso dei requisiti ulteriori di qualificazione (requisiti Entry Level e requisiti Advanced Level) che faranno domanda di Accreditamento istituzionale all’Assessorato attività produttive.

Per Consorzi per l’Internazionalizzazione regionali si intendono i Consorzi aventi sede legale in Emilia-Romagna che, per l’intera durata del progetto, annoverino non più del 25% delle imprese associate con sede legale al di fuori dall’Emilia Romagna.

Devono inoltre essere costituiti da almeno otto imprese fra loro indipendenti (ovvero non associate o collegate fra di loro); possono essere costituiti da non meno di cinque imprese qualora si tratti di consorzi e società consortili artigiane di cui all’articolo 6 della legge 8 agosto 1985 n.443.

Il processo di Accreditamento istituzionale si sviluppa in due fasi successive, Entry Level e Advanced Level:

  • Entry Level – Definisce requisiti di ingresso che rappresentano il primo livello per conseguire il successivo accreditamento definitivo. I requisiti Entry Level sono necessari per conseguire l’accreditamento provvisorio con validità annuale. Tali requisiti sono dichiarati in autocertificazione da parte del Presidente del Consorzio e verificati in back office dall’Autorità regionale. Sono di natura quantitativa e attengono ad aspetti strutturali e di dotazione di personale qualificato.
  • Advanced Level – Definisce requisiti necessari per conseguire l’accreditamento definitivo con validità triennale, soggetto a sorveglianza periodica. I requisiti Advanced Level sono verificati presso il Consorzio per l’Internazionalizzazione da parte di un soggetto terzo indipendente in nome e per conto dall’Autorità regionale che decide in merito all’accreditabilità o meno del soggetto interessato sentito il parere di un Comitato di Accreditamento rappresentativo delle parti interessate. Sono di natura qualitativa e attengono ad aspetti organizzativi e gestionali.

E' stato costituito il Comitato di accreditamento (CA), organo consultivo di cui la Regione Emilia-Romagna si avvale per assumere le decisioni relative al processo di Accreditamento istituzionale dei Consorzi per l’internazionalizzazione. Il CA è scaduto il 31 dicembre 2018 e sarà rinnovato con la procedura prevista dal Disciplinare per l'accreditamento istituzionale dei consorzi per l'internazionalizzazione (DGR n. 1026/2016).

Il CA è composto da 2 rappresentanti della Regione Emilia-Romagna, 1 rappresentante delle associazioni degli enti di certificazione e dei laboratori accreditati e 1 professore universitario scelto tramite manifestazione d'interesse - determina n.  14756 del 09/08/2019 (pdf, 271.5 KB). I termini di presentazione delle candidature per far parte del comitato (sola rappresentanza dell'università) scadono il 28 agosto 2019
Poiché entro questa data non sono pervenute domande, con Determina dirigenziale n. 16965 del 19/09/2019 (pdf, 117.4 KB) si sono riaperti i termini per la presentazione di nuove candidature da inviare, con le stesse modalità definite nella Determina 14759/2019,  entro il 1° ottobre

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/08/09 16:40:00 GMT+2 ultima modifica 2019-10-02T12:34:48+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina