giovedì 18.01.2018
caricamento meteo
Sections

ClusterPoliSEE

Smarter Cluster Policies for South East Europe

PoliseeObiettivi e breve descrizione

Il principale obiettivo del progetto ClusterPoliSEE consiste nell’identificare e sviluppare politiche di cluster che sostengano la coesione territoriale, l’open innovation e la R&S nell’area del Sud Est Europa e che incoraggino la cooperazione transazionale tra cluster, sviluppando strategie di smart specialization che favoriscano la formazione dei cluster stessi.

Il partenariato include:

  • Istituzioni regionali e nazionali responsabili della gestione delle politiche di sviluppo ed implementazione dei cluster
  • Agenzie regionali di sviluppo, responsabili della gestione di programmi di Cluster e strategie di innovazione regionale
  • Istituti Nazionali di Ricerca ed Università
  • Centri di Innovazione e Network di Cluster
Il piano di lavoro si articola attraverso un approccio a matrice, dove si incrociano sei diverse aree tematiche, tutte gravitanti sullo sviluppo di cluster: innovazione e R&S; sostenibilità; cooperazione a livello internazionale; finanza; strategie regionali di smart  specialization; lavoro e formazione.

Programma

Programma di Cooperazione territoriale South East Europe (SEE)

Attività previste nel 2013

  • Predisposizione del sito del progetto
  • Diffusione delle attività svolte e degli obiettivi da perseguire attraverso la produzione periodica di newsletter e di una brochure, tradotta nelle diverse lingue ufficiali delle regioni dei partner del progetto
  • Redazione di questionari di consultazione pubblica sulle diverse tematiche del progetto, attraverso il coinvolgimento di stakeholder nazionali
  • Analisi Swot regionale relativa alle politiche di cluster territoriali
  • Redazione del New Policy Learning Mechanism Report, che fornisce una visione d’insieme, nelle varie tematiche oggetto del progetto, delle realtà  regionali in materia di sviluppo di cluster, con l’inserimento, a fini esplicativi, anche di casi concreti
  • Realizzazione di una piattaforma online che permetta l’interazione e lo scambio di informazioni
  • Iniziale studio di una nuova politica di sviluppo di cluster nell’area del Sud-Est Europa

Risultati attesi

La Regione Emilia-Romagna ha contribuito nel predisporre i documenti sopra riportati, coordinando il gruppo di lavoro di cui è leader nella tematica di “Sviluppo dei cluster attraverso l'Innovazione e la Ricerca e Sviluppo”.

Durata

1 maggio 2012 – 31 ottobre 2014

Partner

Capofila 
Regione Marche - Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione Fesr e Fse (Italia)

Altri Partner

Regione Emilia-Romagna (Italia)
Regione Veneto (Italia)
Pannon Business Network Association (Ungheria)
Maribor Development (Slovenia)
The Bulgarian Small and Medium Enterprises Promotion Agency (Bulgaria)
Union of Hellenic Chamber of Commerce (Grecia)
Region of Central Macedonia (Grecia)
Athena Research and Innovation Center in Information, Comunication and Knowledge Technologies / Corallia Clusters Initiative Unit (Grecia)AWS, Austria Wirtschaftsservice Ltd (Austria)
Ecoplus – The business Agency of Lower Austria Ltd (Austria)
North East Regional Development Agency (Romania)
Istitute for Economic Forecsating (Romania)
National Authority for Scientific Research (Romania)
The Union of Slovak Clusters (Slovacchia)
Trnava self Governing Region (Slovacchia)
University of Primorska, Science and Research Centre of Koper (Slovenia)
Ministery of Economy of the Slovak Republic (Slovacchia)
MAG – Hungarian Economic Development Centre (Ungheria)
Istrian Development Agency (Croazia)
Provincial secretariat of Economy (Serbia)
Albanian Investment Development Agency (Albania)
University of Novi Sad (Serbia)
Ministry of Economy, Commerce and Bussiness Enviroment (Romania)
Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica (Italia)
Ministry of Economy of Republic of Moldova (Moldavia) 

A chi rivolgersi

Direzione generale Attività produttive, commercio, turismo
Servizio Politiche di sviluppo economico, ricerca industriale e innovazione tecnologica
Responsabile: Silvano Bertini
Referente: Elisabetta Maini
emaini@regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

Sito del progetto

Dal sito Por Fesr

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/03/2014 — ultima modifica 20/03/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it