domenica 15.07.2018
caricamento meteo
Sections

Commercializzazione turistica - Anno 2015

Legge Regionale n. 7/1998 art. 13, comma 5, lettera b - Cofinanziamenti, dei progetti di promocommercializzazione turistica realizzati da aggregazioni di imprese aderenti alle Unioni di Prodotto.
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Turismo
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 30/07/2014
Scadenza termini partecipazione 10/09/2014 23:55
Chiusura procedimento 10/09/2017
Rendicontazione
Graduatoria
Presentazione domanda
Link utili

Per incentivare gli investimenti delle imprese nell’ambito della promocommercializzazione dei prodotti e dei servizi offerti dal settore turistico emiliano-romagnolo, la Regione cofinanzia annualmente i progetti presentati dalle aggregazioni di imprese quali i club di prodotto, i consorzi, le cooperative turistiche, altre tipologie di raggruppamenti.

Le aggregazioni, per poter presentare la domanda di cofinanziamento, devono essere iscritte alle Unioni di prodotto entro il 30 agosto 2014.

I parametri per la valutazione sono stati elaborati per premiare i progetti che presentano una forte coerenza tra obiettivi, mercati, azioni e costi; un alto contenuto di innovazione e creatività; un significativo livello di incisività; un elevato grado di esposizione verso i mercati esteri; una forte capacità di integrare operatori turistici di settori diversi. Nella valutazione si tiene conto anche della coerenza del progetto con le indicazioni strategiche regionali e dell’Unione di prodotto di appartenenza.

Le domande di cofinanziamento dovranno essere inviate alla Regione Emilia Romagna, pena inammissibilità, entro e non oltre il 10 settembre 2014.

Si comunica a tutti gli interessati che si è provveduto ad aggiornare la modulistica per la presentazione delle domande di cofinanziamento. Gli aggiornamenti sono stati effettuati per recepire e applicare le seguenti nuove norme di legge:

  • Regolamento (UE) della Commissione del 18 dicembre 2013, n. 1407, relativo agli aiuti “de-minimis” - il nuovo Regolamento comunitario introduce, tra l'altro, il concetto di “impresa unica” che implica una nuova metodologia per calcolare correttamente l'ammontare degli aiuti de-minimis ricevuti.
  • Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze n. 57/2014: si tratta di un Regolamento che individua le modalità in base alle quali si tiene conto del “rating di legalità” attribuito alle imprese con delibera dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato. La norma prevede che le pubbliche amministrazioni, in sede di concessione di finanziamenti, tengano conto del rating di legalità.
  • Decreto legge 6 luglio 2012, n. 95 convertito con modificazioni dalla Legge n. 135/2012 ed in particolare l'art. 4, comma 6, che stabilisce che gli enti di diritto privato di cui agli articoli da 13 a 42 del Codice Civile, che forniscono servizi a favore dell'amministrazione pubblica, anche a titolo gratuito, non possono ricevere contributi a carico delle finanze pubbliche.

Si segnala inoltre che, per poter presentare la domanda di cofinanziamento, è stato fissato al 30 agosto 2014 il termine di iscrizione delle aggregazioni alle Unioni di prodotto.


Informazioni
Michela Boschi
tel. 051.5274171
mboschi@regione.emilia-romagna.it
Michelangelo Stanzani
tel. 051.5273151
mstanzani@regione.emilia-romagna.it
Graziella Sarti
tel. 051.5273522
grsarti@regione.emilia-romagna.it
Gloria Savigni
tel. 051.5273257
gsavigni@regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 30/07/2014 — ultima modifica 16/02/2018
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it