sabato 27.08.2016
caricamento meteo
Sections

StartER, fondo rotativo di finanza agevolata per le pmi

Programma Por Fesr 2007-2013 - Agevolazioni per piccole e medie imprese
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Commecio
  • Ricerca e innovazione
  • Industria, artigianato, cooperazione, servizi
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 28/03/2014
Scadenza termini partecipazione 31/01/2016 23:55

ATTENZIONE: il termine di presentazione della domanda è stato prorogato al 31 gennaio 2016

Con deliberazione di Giunta regionale n. 1198 del 2 agosto 2013 e successiva determinazione dirigenziale n. 17245 del 30 dicembre 2013 la Regione Emilia-Romagna ha attivato il fondo rotativo di finanza agevolata per le pmi.

Il fondo è gestito dalla Ati Unifidi-Fidindustria e ha lo scopo di sostenere gli investimenti delle nuove imprese – compresi consorzi, società consortili e società cooperative – aventi sede legale e/o operativa in Emilia-Romagna e costituite dopo il 1° gennaio 2011

Scopo del fondo è sostenere gli investimenti delle nuove imprese – compresi consorzi, società consortili e società cooperative – aventi sede legale e/o operativa in Emilia-Romagna e costituite dopo il 1° gennaio 2011. Tra gli investimenti ammissibili figurano interventi su immobili strumentali; acquisizione di impianti e macchinari; acquisizione di brevetti, licenze e marchi; consulenze tecniche e/o specialistiche; spese per la presentazione della domanda; costo del personale (mx 30% per progetto).

I finanziamenti concessi – della durata compresa tra 18 e 84 mesi – vanno da un minimo di 25mila a un massimo di 300mila euro. Condizione per accedere all’agevolazione è il finanziamento dell’intervento con risorse proprie per un ammontare del 15% sull’investimento complessivo. Il finanziamento concesso dal fondo riguarderà il restante 85% dell’intervento, di cui l’80% a tasso zero (provvista pubblica) e il 20% pari all’Euribor a 3 mesi maggiorato di 5 punti percentuali (provvista privata). Risultato per l’impresa, un tasso d’interesse effettivo sul finanziamento concesso inferiore al 2%.

Possono fare ricorso al fondo le piccole e medie imprese operanti – in base alla classificazione delle attività economiche Ateco 2007 – nei settori dell’industria, dell’artigianato e dei servizi alla persona aventi localizzazione produttiva in Emilia-Romagna.

Gli interventi previsti, per essere ammessi all’agevolazione, devono essere realizzati sul territorio regionale. Le spese oggetto dell’investimento, per le quali viene richiesto il finanziamento agevolato, devono essere sostenute a partire dal 1° gennaio 2013. Possono accedere al fondo le imprese con sede legale e/o operativa in Emilia-Romagna, costituite dopo il 1° gennaio 2011. Le domande possono essere presentate – esclusivamente on line con firma digitale sul sito www.fondostarter.eu, allegando tutta la documentazione richiesta – a partire dal 2 novembre fino al 31 dicembre 2015, salvo esaurimento fondi.

Le imprese devono rendicontare almeno il 50% degli investimenti inseriti a progetto con richiesta di erogazione entro il 31/03/2016.
La rendicontazione finale 100% del progetto con presentazione completa della documentazione richiesta deve avvenire entro il 30/09/2016.
I termini sono inderogabili

.

 


Per informazioni sul fondo e sulle modalità di presentazione della domanda:

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/03/2014 — ultima modifica 23/12/2015
< archiviato sotto: , , , , >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it